Tutto per i bambini

La nanna del neonato, tutto quello che devi sapere

Dal lettino alle posizioni migliori

Depositphoto
0

Dopo mesi di attesa e trepidazioni, finalmente la tua creatura è nata! Durante la gravidanza hai pensato tante cose; come sarà, come sarò io come mamma? La mia vita cambierà? sarà bravo o brava?

Related Posts

E poi la fatidica domanda: dormirà?

E già, amici e parenti non fanno altro che dirci: riposate ora, perché appena il piccolo o la piccola nasce, non dormirete più!

Non è proprio vero!

Dipende solo da te, usa dei piccoli accorgimenti e vedrai che il tuo bambino o la tua bambina dormiranno sonni tranquilli.

Voglio farti una premessa, adesso ti svelo qualche piccolo trucco per far dormire il piccolo o la piccola, però, ascolta bene, la tua tranquillità è fondamentale per il riposo sereno del tuo cucciolo.

Un neonato dipende completamente da qualcuno, per la maggior parte del tempo dalla mamma. C’è un rapporto simbiotico tra mamma e bambino ed il neonato percepisce tutti gli stati d’animo della madre; quindi mamma, essere nervosa non fa bene al sonno del tuo bambino.

Stai serena!

Nel primo mese di vita, un bambino, viene definito neonato.

E’ una fase di crescita delicatissima, dalla quale derivano anche molti comportamenti futuri che influenzeranno la vita del piccolo o della piccola.

Quali sono i bisogni dei neonati?

Un neonato deve mangiare, generalmente ogni tre ore; deve dormire, per circa 16 ore; deve avere un pannolino pulito, è bene cambiarlo prima di ogni poppata; deve essere vestito comodo. Lo so, il bimbo fashion piace a tutti, però hai una vita per sbizzarrirti con vestiti bellissimi, ora lascialo comodo, nelle tutine morbide che lo avvolgono e lo fanno stare a suo agio.

Dev’essere considerato e coinvolto, parlagli o parlale da subito.

Deve ricevere tante carezze, ha bisogno del contatto fisico per stare sereno, non ti dimenticare che fino a poco tempo fa stava comodamente e serenamente nella tua pancia.

Dev’essere considerato e coinvolto, parlagli o parlale da subito, rendilo partecipe delle tua attività quando è sveglio e starà bello calmo.

Ma ora concentriamoci sulla nanna.

Belle parole quelle lette finora, ma il figlio della mia amica proprio non dorme. Aiuto, nemmeno il mio!

Stai tranquilla, continua a leggere e vedi che il tuo piccolo dormirà come un angioletto.

Cosa fare per addormentare un neonato.

Per prima cosa non ballare. Mi è capitato più volte di vedere giovani mamme che per addormentare il proprio bambino si esibivano in bellissime danze, che però spesso non portavano al raggiungimento dell’obiettivo, anzi questo comportamento lo agitava.

Al bambino piace molto essere dondolato, ma è bene fargli associare quel piacere ad una fase di gioco o comunque un’attività quando è sveglio.

Dormire non è un gioco, è un bisogno. Il neonato ha bisogno di dormire e deve stare fermo e tranquillo; tu, se balli, ti viene sonno?

far dormire neonatoNon credo. Non ci avevi pensato, vero?

Quindi, se vuoi far addormentare il tuo piccolo tra le tue braccia, fallo, è bellissimo sia per te che per lui, ma non ballare. Poggia la testa del tuo bambino sul tuo cuore, è stato 9 mesi a sentire il suo ticchettio, per lui è un bel suono, ed allo stesso tempo è rassicurante. Il contatto fisico, per crescere un bimbo equilibrato è fondamentale.

Accarezzalo, sussurragli qualche frase dolce ed il tuo piccolo passerà dalle tue braccia alle braccia di Morfeo.
Ma non è necessario addormentarlo sempre in braccio, più che altro, sono momenti belli che vuoi vivere e fallo finché vuoi, ma non sempre ti è possibile, quindi devi abituarlo ad addormentarsi anche da solo.

Come fare dormire un neonato da solo?

Dopo averlo curato nell’igiene, lo metti nella sua culletta o nel suo lettino ed inizi ad accarezzargli la testa. Accendi un po’ di musica, chiaramente rilassante; esistono in commercio moltissimi giochi musicali con melodie bellissime. Altrimenti puoi accendergli la televisione su un programma radio. Inizierà ad ascoltare musica.

Leggi l’articolo sui lettini per neonato: Lettino neonato, quale scegliere.

Puoi gli dai un tenero bacio, lo saluti, lo rassicuri che tornerai e vai. Sono tutte fasi molto importanti! Ricorda bene che un neonato capisce!

Un’altra accortezza per ottenere le fasi sonno-veglia equilibrate, è fargli capire il giorno e la notte. Senti spesso dire che i bambini invertono il giorno con la notte, è vero. Un neonato dorme in media 16 ore, chiaramente non continuativamente, ma con cicli abbastanza definiti.

Un neonato in 24 ore, si sveglia in media ogni 2 ore e mezzo 3 di giorno e dopo l’ultima poppata deve dormire almeno sei ore di seguito.

Devi essere molto rispettosa del riposo del tuo bambino e lui di notte sarà rispettoso con te, in poche parole ti farà dormire.

I bambini, da subito percepiscono ciò che gli sta attorno, quindi per soddisfare tutti i bisogni dei neonati, devi creare gli ambiente giusti.

Ma quali sono gli ambienti giusti?

Un neonato per non confondere il giorno con la notte, deve essere messo a risposare nel giusto ambiente.

Partiamo dal giorno.

Per dormire il bambino non dev’essere messo in camera da letto, quello è l’ambiente da utilizzare la notte ed il pomeriggio dopo pranzo.

Nelle altre ore, lascialo riposare dove sei tu. Se sei in cucina, poggialo su una comoda altalena e lascialo riposare tranquillamente. Nel tardo pomeriggio stai guardando la tv, mettilo di fianco a te sul divano. Crea un ambiente sereno, ma comunque in movimento.

Ricorda: le sei ore di seguito deve farle solo di notte!

La notte poggialo nella sua culla. Puoi pure fare qualche strappo alla regola e metterlo nel tuo letto. Se lo abitui bene, non farà storie quando lo metti nella sua culla.

Il neonato si comporta in base alle abitudini che gli dai.

Chicco 24271 Gioco First Dream Projector, Rosa
Chicco 24271 Gioco First Dream Projector, Rosa
Prezzo: EUR 28,00
Risparmi: EUR 5,00 (13 %)
29 Nuovi da EUR 28,001 Usati da EUR 33,16
  • Crea un'atmosfera magica al momento della nanna grazie alle melodie e alle proiezioni di luci colorate
  • 2 effetti luminosi: luce notturna suggestiva o proiezione di stelline
  • 6 minuti di proiezioni e musica
  • Pupazzo morbido rimovibile per accompagnare il bimbo nel sonno; lavabile in lavatrice

E’ preferibile che nella stanza ci sia buio, è vero che il bambino non vede, ma appena inizia a visualizzare le ombre, si accorgerà quando c’è luce e quando manca. Questa regola è assoluta per la notte, mentre il pomeriggio, durante il pisolino, è preferibile tenerlo in penombra.

Le pause mattutine e diurne necessitano di luce, gli servono per capire quando è giorno e quando è notte.

Un piccolo trucco per farlo dormire tutta la notte, durante l’ultima poppata, farlo mangiare leggermente di più delle altre poppate durante la giornata; d’altronde pancia piena, riposo cerca.

Anche la posizione in cui lo corichi sono importanti.

Puoi metterlo di lato e a pancia in su con la testa rivolta a destra o a sinistra. Non lo mettere a pancia in sotto perché può essere rischioso.

Per quanto riguarda il cuscino, i pediatri seguono due scuole di pensiero: alcuni dicono di non usarlo, altri di usarlo. Quindi, in base a con chi parli potresti ricevere indicazioni diverse.

Puoi leggere l’articolo: Quale cuscino per neonato utilizzare.

Se decidi di usarlo, mi raccomando comprane uno adeguato.

Vediamo qualche piccola accortezza che devi avere per rispettare il sonno del tuo bambino.

Innanzitutto se sta dormendo, lascialo dormire. Capita, specialmente il primo mese di vita di un bambino, di avere la casa invasa di amici e parenti che vogliono conoscere il nuovo erede.

Tutti lo vogliono, tutti lo prendono e la povera creatura viene svegliato in continuazione.

Ci sentiamo dire: tanto si riaddormenta o non si sveglia proprio.

No, non è vero, se viene disturbato si sveglia ed a volte non riesce più a prendere sonno, s’innervosisce e piange.

E continuerà a piangere anche per un po’ di tempo. Ne vale la pena? No, quindi con garbo di ad amici e parenti che il pupo dorme e non si sveglia.

Nemmeno tu devi svegliarlo. Se scattano le tre ore e non si è svegliato, non ti preoccupare. Lo so, passi parecchio tempo a vedere se respira, l’abbiamo fatto tutte!

Respira, tranquilla, non lo svegliare.

Poi sempre dopo le famose tre ore pensi: deve mangiare, lo sveglio!

Sbagliato, ti assicuro che quando il bambino ha fame si sveglia. Evidentemente in quel momento ha più sonno che fame.

C’è un unico momento in cui lo devi svegliare, per cambiargli il pannolino.

Se il piccolo è sporco si deve cambiare, se rimane per troppo tempo umido rischia un’irritazione da pannolino, che è dolorosa e fastidiosa; quindi è meglio un bimbo assonnato che arrossato.

Con questi piccoli accorgimenti non avrai alcun problema con il sonno del tuo bambino.

Ricapitoliamo velocemente.

Fai dormire il piccolo in ambienti specifici: di giorno insieme a te in un ambiente luminoso, il sonnellino del pomeriggio in un ambiente in penombra con un po’ di musica, la notte in un ambiente buio.
La musica una volta che il piccolo si è addormentato devi spegnerla.

Se il piccolo dorme il suo cervello deve riposare. La musica o la televisione disturba il sonno, quindi spegnila!

Se vuoi addormentarlo in braccio non ballarlo. Il dondolio è divertente, non rilassante.

Per addormentarsi il piccolo deve stare rilassato, non divertito. Addormentalo poggiandolo sul tuo petto e accarezzalo.

Se vuoi addormentalo direttamente nella culla o in una sacca, prima tranquillizzarlo, parlagli dolcemente ed accarezzalo.

Le tue carezza lo faranno addormentare. Il neonato ha realmente bisogno di contatto fisico, tienilo con te quanto più tempo puoi.

Lo so, molti pensano che se tieni troppo in braccio un bambino, si vizia. E’ vero, ma solo in parte. Devi dosare bene i comportamenti, devi essere brava a capire il momento giusto per fare le cose e per il tuo piccolo diventeranno un’abitudine.

Non svegliarlo a casaccio e non farlo svegliare. A te piace essere svegliata, magari inutilmente, quando stai dormendo?

Non credo proprio, quindi perché mail al tuo bambino dovrebbe piacere?

Rifletti bene su quello che hai letto, ricorda sempre che il rapporto con il tuo piccolo lo devi costruire tu, lui si adegua a quello che gli fai vedere.

Sii serena, vivi al meglio il momento in cui il tuo piccolo è neonato, perché credimi è un momento straordinario, che non tornerà più. Cresci con serenità il tuo piccolo, rispettalo e lui non ti darà problemi. Certo, ogni tanto qualche pianto ci sta, è pur sempre un neonato.

Commenti
Caricando...