fbpx
Salute e benessere

Quinta malattia sintomi e tutto ciò che devi sapere

Contagio, quindi sintomi e poi la cura

La quinta malattia anche chiamata eritema infettivo o megaloeritema epidemico, è un infezione esantematica di origine virale causata dal parvovirus B19.

Tra tutte le malattie esantematiche è la meno conosciuta, le altre sono il morbillo, la rosolia, la varicella la pertosse e la parotite.

E’ una malattia piuttosto comune in età infantile e l’inazione colpisce soprattutto il viso. Ora entriamo nel dettaglio elencando i sintomi e le cause del contagio.

 

Periodi di maggior contagio?

Il classico periodo in cui questa malattia si manifesta è principalmente il tardo inverno e piena primavera, possiamo parlare dei mesi di febbraio marzo ed aprile.

 

Quali sono i sintomi?

  • Guance arrossate e calde, come uno schiaffo
  • Successiva estensione dell’eruzione su braccia e gambe, in misura più contenuta sul resto del corpo.
  • Chiazze di coloro rosso o rossiccio con un diametro di circa 1cm, più colorate sui bordi e meno all’inteno. Certe volte possono creare prurito.
  • In alcuni casi una settimana prima dell’eruzione cutanea si possono rilevare alcuni sintomi simili ad una lieve influenza:
    • Dolori muscolari
    • Naso che cola
    • Poca febbre
    • Malessere generale

 

A quale età si contrae maggiormente?

A partire dai 5 anni generalmente in bambino è soggetto a questa malattia e poi fino all’adolescenza.

 

Come si trasmette?

Si trasmette per via erea come una comune influenza attraverso piccole goccioline di saliva disperse negli ambienti chiusi.

 

E’ una malattia rara?

Assolutamente no, circa la metà della popolazione italiana possiede già gli anticorpi per l’eritema infettivo, questo fa si che nella vita la si passa solo una volta.

 

Quando si è contagiosi?

Si diventa contagiosi poco prima dell’eruzione delle macchie rosse sul viso, questo motivo la rende una malattia tanto diffusa. Non è possibile capire che si tratta proprio di questa malattia esantematica prima di vedere gli sfoghi sulla pelle.

 

Quanto dura l’incubazione?

L’incubazione del megaloeritema dura generalmente da una settimana a dieci giorni, raramente arriva a 2 o 3 settimane.

 

Quanto dura? Può essere pericolosa?

La malattia di per sè è solamente fastidiosa e bisogna solo aspettare almeno due settimane che tutto passi. Se il bambino viene esposto a luce diretta o al freddo i sintomi possono durare un po’ di più.

 

Come si cura?

Non servono molte cure, passa da sola senza pensarci.

 

Origine del nome:

Tutte le malattie esantematiche sono classificate con un numero, e a questa è capitato il quinto. Prima della quinta malattia ci sono il morbillo la rosolia, varicella e scarlattina

Questo l’elenco:

  1. Morbillo
  2. Rosolia
  3. Varicella
  4. Scarlattina
  5. Quinta malattia o Megaloeritema
  6. Sesta malattia o esantema Critico
  7. Malattia Mani-Piedi-Bocca

 

Prevenzione:

Nulla di particolare se non le più comuni norme di buon senso che ricorda il ministero della salute quali ad esempio lavarsi bene e spesso le mani oltre che usare fazzolettini di carta.

Ogni informazione contenuta in questo sito: bimbi.club ha uno scopo puramente informativo. Pertanto non possono in nessun caso sostituirsi al parere di un medico né tanto meno possono costituire una formulazione di diagnosi o prescrizione di farmaci o trattamenti. Raccomandiamo sempre un consulto col proprio medico curante prima di ogni importante decisione

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close